Loading...
HOME / AEREO / MALTA, AEREO DIROTTATO CON A BORDO 118 PASSEGGERI: OSTAGGI LIBERATI, MA I PILOTI SONO ANCORA A BORDO!

MALTA, AEREO DIROTTATO CON A BORDO 118 PASSEGGERI: OSTAGGI LIBERATI, MA I PILOTI SONO ANCORA A BORDO!

loading...

Malta, aereo libico dirottato con 118 persone: liberati gli ostaggi, piloti ancora a bordo

LA VALLETTA – Ore di paura a Malta. Due persone minacciano di far esplodere un aereo di linea libico, dopo averlo dirottato. A bordo dell’A320 dell’Afriqiyah Airlines ci sono 118 persone, 111 passeggeri: sette membri dell’equipaggio, 82 uomini, 28 donne e un bambino. Una volta atterrato l’aereo è circondato da militari e membri delle forze speciali maltesi. Dopo circa due ore di trattative, i dirottatori decidono di liberare gli ostaggi e deporre le armi.

Malta, liberati gli ostaggi: i passeggeri scendono dall’aereo

L’aereo proviene da Sebha, nel sudovest della Libia, ed è diretto a Tripoli. Un volo interno che l’Afriqiyah Airways effettua ogni venerdì – con partenza alle 10,10 e arrivo alle 11,20 – e ogni martedì. Appena atterra a Malta, l’aeroporto di Luqa viene chiuso: gli attentatori dicono di avere bombe a mano. Altre fonti però citano il pilota. Dicono che avrebbe descritto alle autorità libiche con le quali è in contatto, uno dei dirottatori con indosso una cintura esplosiva. La paura è quella di un attentato dell’Isis. Sempre il pilota dell’aereo, Ali Milad, citato dall’account Twitter di Libya’s channel, dice che i dirottatori volevano far atterrare l’aereo a Roma.

Malta, aereo libico dirottato: la rotta del volo

Sono le autorità libiche ad avere contatti radio, secondo fonti della sicurezza maltese avvengono direttamente con la torre di controllo di Tripoli, mentre l’aereo era in volo e veniva deviato su Malta. L’ipotesi di una trattativa in corso con la Libia trova conferma anche nelle dichiarazioni del ministro dei trasporti libico che – riporta l’agenzia turca Anadolu – parla di “negoziati in corso”.

Del caso si occupa direttamente il primo ministro maltese Joseph Muscat che aggiorna continuamente con notizie il proprio profilo Twitter e parla con il suo omologo libico Faez al-Serraj. Il sito Times Of Malta scrive che i dirottatori sono del gruppo libico pro-Gheddafi e che libereranno passeggeri ed equipaggio solo quando saranno soddisfatte le loro richieste. Un tweet dell’emittente libica al-Hadath afferma che i dirottatori chiedono la scarcerazione di Saif al-Islam Gheddafi, uno dei figli del defunto colonnello libico. Ma non ci sono conferme.

Lo spazio aereo sopra Malta è subito chiuso e i voli dirottati su Catania e Palermo. Gli aerei di Ryanair e Lufthansa fermi sulla pista, i passeggeri non possono scendere e si provvede a fargli arrivare cibo e acqua. Poi si arrendono e Muscat conferma che a scendere dall’aereo è un primo gruppo di 25 persone, sono donne e bambini. Lentamente tutti i 111 passeggeri dell’aereo libico vengono rilasciati. Sul velivolo resta l’equipaggio con i due dirottatori.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

 

 

Altro Salvatore

Loading...

Guarda Anche

Mischia il dialetto della provincia di Enna col piemontese e ottiene il sardo

Mischia il dialetto della provincia di Enna col piemontese e ottiene il sardo ISCRIVITI ALLA …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *